Attendere prego...

Archivio News

Scegli una sezione sportiva:

Tirata e combattuta, la partita CCN contro la Roma Nuoto si chiude con una sconfitta.

Pubblicata il 18/11/2018
 La Canottieri Napoli subisce la prima sconfitta della stagione in casa (si fa per dire perchè si gioca nell’impianto dell’Alba Oriens a Casoria) dalla Roma Nuoto con il punteggio di 11 a 8 al termine di una partita combattutissima e con un’alternanza nel risultato che ha visto prevalere i romani solo nell’ultima frazione di gioco.

“La partita di oggi, cosi tirata e combattuta, è la conferma del grande equilibrio che regna in questo campionato che consente a tutti di poter vincere e perdere qualsiasi partita. Nulla è scontato – ha dichiarato l’allenatore della Canottieri Napoli, Paolo Zizza a fine gara- Ci aspetta, per quanto ci riguarda, un campionato duro e difficile e bisogna fare molta attenzione ed essere sempre al massimo”. E’ stata una partita molto fisica, corretta e con fasi di gioco di grande equilibrio come era nelle previsioni.
La Roma è riuscita a farla sua grazie ad una maggiore precisione in attacco e con una fase difensiva sempre molto accorta accompagnata anche da una discreta dose di fortuna. Che invece non ha avuto la formazione allenata da Paolo Zizza per il numeri rilevante di pali e traverse colpite nell’arco della gara.

Nella Canottieri Napoli, da segnalare anche, che il suo capocannoniere, Edoardo Campopiano, è sceso in acqua nonostante fosse reduce da una influenza che lo aveva tenuto a letto per tre giorni con febbre alta.Tre tempi di grande equilibrio che si chiudono sul punteggio di 9 a 8 per gli ospiti grazie al parziali di 2/3 , 4/3 e 2/3. Doppiette di Steven Camilleri, di Lapenna e di Faraglia e reti di Innocenti, Paskovic e De Robertis per la Roma, invece tripletta di Tkac, doppietta di Vukicevic e reti di Esposito, Tanaskovic e Del Basso per la Canottieri.
Nell’ultima frazione di gioco l’allungo decisivo dei romani che si portano sul +2 dopo poco più di un minuto con il solito Steven Camilleri che firma quindi una tripletta e chiudono praticamente la gara con Peskovic he, quando mancano meno di due minuti dalla fine, porta la sua squadra sul punteggio di 11 a 8. E’ questo il finale nonostante l’ultimo disperato assalto di una generosa Canottieri Napoli.
Verifica la validitą di questo sito XHTML 2013 WebSite by Dynform.it   |   Design by Ricchi Amministrazione